Sei in: Mazzucco srlBlogMondo SerramentiBenessere abitativo: cos定 e come si raggiunge
Blog

Benessere abitativo: cos定 e come si raggiunge

Categoria: Mondo Serramenti
Data pubblicazione: 05/11/20 • Autore: laura

Benessere abitativo: cos定 e come si raggiunge

Tutti noi abbiamo un’idea, seppur superficiale, di cosa significhi il comfort abitativo. Immaginiamo che si tratti, generalmente, di una sensazione di benessere in un ambiente circoscritto. Che sia la nostra casa o l’ufficio in cui lavoriamo, la nostra vita si svolge per gran parte del tempo all’interno di spazi chiusi.

Per questo motivo è sempre più diffuso un approccio costruttivo che tenga conto di ogni dettaglio, dai dispositivi per la domotica ai serramenti, che ci faccia raggiungere la percezione di benessere indoor.

Cos’è il benessere abitativo

Come abbiamo accennato, il comfort abitativo è un senso di generale benessere che proviamo tra le quattro mura. Se è vero che ognuno di noi ha una percezione soggettiva dei fattori che influiscono sul proprio benessere, soprattutto per quanto riguarda la temperatura, bisogna comunque rilevare la presenza di alcuni aspetti fondamentali.

Il comfort abitativo, in sostanza, si ottiene grazie a un equilibrio tra:

  • Temperatura e umidità
  • Rumori interni ed esterni
  • Luminosità

Questi sono i fattori che devono essere presi in considerazione in fase di costruzione e ristrutturazione delle nostre case, se vogliamo avvicinarci a un livello di benessere abitativo ottimale.

Come raggiungere il benessere termico

La percezione del benessere all’interno di una stanza si raggiunge con la neutralità termica. Una condizione, cioè, in cui il nostro corpo non soffre né il caldo né il freddo. Il primo aspetto su cui dovremmo concentrarci è, dunque, la regolazione della temperatura, che dovrebbe mantenersi intorno ai 20°. Per evitare di fare affidamento solo su sistemi di riscaldamento e raffrescamento, tuttavia, dovremmo adottare delle soluzioni capaci di intervenire sull’ambiente.

Adottare pannelli isolanti, ad esempio, è un’ottima soluzione per raggiungere la neutralità termica e il comfort abitativo ideale.

L’umidità interna

Anche i livelli di umidità nell’aria incidono sul benessere termico. Se questi sono elevati o troppo bassi, infatti, il comfort abitativo è compromesso. Per essere considerata ottimale, l’umidità interna dovrebbe rientrare entro i parametri del 50%-65%. Al di sotto di questa soglia si possono riscontrare fastidi generati da secchezza alle vie respiratorie; al di sopra del 65%, invece, si forma la muffa, pericolosa per la casa e per le persone che vi abitano.

La qualità dell’aria

Le nostre case possono essere minacciate anche da altri fattori. Agenti chimici e biologici interni ed esterni, infatti, determinano l’inquinamento indoor, noto anche come sindrome dell’edificio malato. Sono diversi gli agenti inquinanti che incidono sulla qualità dell’aria interna:

  • concentrazione di Co2 dovuta al nostro respiro in un ambiente chiuso;
  • composti organici volatili (COV);
  • monossido di carbonio;
  • fumo di sigaretta
  • muffe, acari, batteri.

Per controllare questi fattori è consigliabile dotarsi di specifici impianti di areazione meccanica, come Snap Elica, capaci di controllare automaticamente la qualità dell’aria e garantire un efficace ricambio d’aria, quando non è possibile farlo manualmente.

Il rumore

I rumori esterni sono forse gli agenti di inquinamento acustico più noti, e quelli che causano enormi disagi a chi vive magari in un condominio, o in una grande città. Il rumore, però, può essere di vario tipo ed essere generato da diversi fattori. Il rumore aereo, ad esempio, è quello che si propaga attraverso l’aria e produce la vibrazione delle superfici della casa, o degli oggetti, trasferendolo all’ambiente interno. Il rumore impattivo, invece, si determina dal contatto tra corpi solidi. Si tratta generalmente dei classici rumori da calpestio. Per ridurre l’effetto di disagio causato dai rumori è necessario agire sulla scelta dei materiali in fase costruttiva, dotando le pareti, ad esempio, di opportuni pannelli e finestre isolanti.

La luminosità

Anche la luce agisce sul comfort abitativo. Le luci artificiali ci aiutano senz’altro a continuare le nostre attività quotidiane nelle giornate piovose o alla sera. Tuttavia, niente come la luce naturale può davvero aiutarci a raggiungere il benessere psicofisico. La casa, dunque, dovrebbe essere costruita valutando l’esposizione al sole durante l’arco della giornata. Allo stesso modo, è importante provvedere all’impianto di finestre che lascino entrare più luce possibile durante il giorno.

Se siete alla ricerca di soluzioni che migliorino il vostro benessere abitativo, non esitate a contattare Mazzucco. Da oltre cinquant’anni mettiamo la nostra esperienza al servizio delle vostre case.

 
Indietro


Preventivo veloce

Costruisci tu stesso un preventivo!

In pochi semplici passi potrai farci avere le misure del tuo progetto e ti invieremo velocemente un'offerta

Procedi