Sei in: Mazzucco srlBlogMondo SerramentiPergola bioclimatica e pergotenda
Blog

Pergola bioclimatica e pergotenda

Categoria: Mondo Serramenti
Data pubblicazione: 23/04/21 • Autore: laura

Pergola bioclimatica e pergotenda

Con l’arrivo della primavera abbiamo iniziato a parlarvi di alcune soluzioni per godere gli spazi aperti della casa nel massimo comfort. Tende da sole e pergole sono sicuramente le scelte più diffuse in questo periodo dell’anno. Questa volta, però, vedremo nel dettaglio il caso della pergola bioclimatica e della pergotenda, spesso confuse tra loro ma che, invece, presentano diverse differenze utili da conoscere.

Soluzioni per l’outdoor: pergola bioclimatica e pergotenda

Come suggerisce la radice del nome queste strutture hanno, effettivamente, delle similitudini tra loro. Si tratta, infatti, di sistemi che consentono di ricavare un outdoor protetto dagli agenti atmosferici e accogliente.

Tuttavia, come abbiamo visto anche per altre soluzioni simili, dove c’è il rischio di incorrere in spiacevoli sanzioni per abuso edilizio se non si rispettano le normative di riferimento, anche nel caso della pergola bioclimatica e della pergotenda, è necessario conoscere alcuni dettagli prima di procedere con l’installazione. Sebbene si tratti nella maggior parte dei casi di strutture amovibili che non incidono sulla cubatura dell’abitazione, è bene sapere che potrebbe essere comunque necessario richiedere dei permessi.

Pergola bioclimatica e pergotenda

Come abbiamo visto nel caso del pergolato e della tettoia, anche per la pergola bioclimatica e per la pergotenda, le differenze consistono essenzialmente nella tipologia di copertura adottata. Questa si presenta, infatti, con caratteristiche diverse che rispondono ad altrettante necessità.

Pergola bioclimatica

La pergola bioclimatica è una copertura in cui i montanti verticali sono tenuti insieme da assi o lamelle orizzontali. La parte superiore resta dunque aperta, con la possibilità che le lamelle vengano orientate per consentire l’ombreggiatura e il passaggio dell’aria. Queste lamelle orientabili sono, dunque, la parte più importante della struttura, in quanto consentono una continua personalizzazione del clima che si vuole ottenere.

Questa pergola si definisce “bioclimatica” proprio perché, in qualsiasi periodo dell’anno, offre un controllo continuo della temperatura e della luce, in base al tipo di necessità che abbiamo al momento. Se vogliamo trascorrere del tempo all’aperto durante l’inverno, avremo un ambiente sufficientemente caldo e luminoso, mentre lo avremo fresco e ombreggiato nelle stagioni più calde.

Le pergole bioclimatiche possono essere corredate da accessori come tende e pannelli e, grazie alla chiusura totale delle lamelle, costituiscono una protezione totale da pioggia, vento e neve. Inoltre, questo sistema garantisce anche un efficiente scorrimento dell’acqua piovana, grazie ai pluviali che evitano i pericolosi ristagni d’acqua.

Pergotenda

Nel caso della pergotenda, invece, non abbiamo una copertura a lamelle orientabili, ma dotata di un telo in tessuto, proprio come una tenda da sole, appunto. Unendo le caratteristiche della pergola e della tenda, infatti, si ottiene una struttura nuova e facilmente adattabile a qualsiasi contesto. Gli elementi strutturali in legno o alluminio sostengono una tenda dalle varie caratteristiche, con tessuti tecnici che si oppongono agli agenti atmosferici, restituendo il massimo del comfort abitativo. Anche in questo caso abbiamo la possibilità di personalizzare la nostra pergotenda coi numerosi accessori disponibili e le componenti tecniche, sulla base delle nostre necessità.

I permessi per l’installazione di pergotenda e pergola bioclimatica

Come abbiamo accennato precedentemente nel caso dell’installazione di entrambe le soluzioni – la pergola bioclimatica e la pergotenda – abbiamo degli arredi esterni, di dimensioni contenute, che non incidono sulla volumetria della casa, ma che servono per ombreggiare. Inoltre, sono elementi mobili che si possono rimuovere facilmente.

Tuttavia, soprattutto nel caso della pergola bioclimatica, dove possiamo trovare una parte mobile e una fissa, potrebbe essere necessario richiedere un’autorizzazione. Per questa ragione, anche se in molti casi si tratta di attività di edilizia libera, è bene accertarsi presso il proprio Comune, in quanto potrebbe aver previsto una normativa specifica su questo tipo di strutture.

Se stai pensando a come migliorare il tuo outdoor in vista della bella stagione vieni a trovarci in via Argine Destro, 27 a Diano Castello, o contattaci senza impegno per un preventivo!

 

 
Indietro


Preventivo veloce

Costruisci tu stesso un preventivo!

In pochi semplici passi potrai farci avere le misure del tuo progetto e ti invieremo velocemente un'offerta

Procedi